Vicenza , arte e passato , oggi patrimonio dell' UNESCO

Città d'arte dall'intenso passato, da sempre in stretti rapporti con le due 'cugine', Verona e Venezia, Vicenza è il simbolo della borghesia rinascimentale ma, allo stesso tempo, della forza gotica e dell'asprezza medievale. Passò di signoria in signoria, finché nel 1404 fu assoggettata da Venezia. Con il Cinquecento visse il suo secolo d'oro. Il Patriziato, infatti, nel XVI secolo arricchì la città di magnifici monumenti, specialmente grazie al grande architetto Andrea Palladio e ai suoi discepoli e continuatori. Basta una passeggiata fra le vie della città per rendersi corto della magnificenza di quei tempi.

La Loggia del Capitanio

Anche la Loggia del Capitanio, simbolo del dominio veneziano e sede del Governatore della Serenissima, ha origine da un edificio preesistente: fu progettata nel 1571 sulle rovine di una costruzione medioevale. Oggi è parte integrante del Palazzo Municipale ed il grande salone superiore, dove il Capitanio veneziano teneva udienza, è stato adibito a sala consiliare.

Basilica Palladiana

II Palazzo della Ragione è il primo, vero grande lavoro del Palladio, tanto da essere oggi conosciuto in tutto il mondo come Basilica Palladiana.
In origine si trattava di un edificio gotico, che crollò nel 1496. Dopo decenni di discussioni sul da farsi, fu chiesto al Palladio di supervisionare i lavori di restauro. Al piano inferiore ospitava il mercato cittadino e al piano superiore uno spazio di disimpegno per le attività amministrative e politiche. Sotto i portici inferiori, invece, sorsero tante piccole botteghe, inizialmente di ogni tipo (macellai, ortolani, droghieri).

Palazzo Leoni Montanari

Si tratta dì un esempio singolare di stile barocco, molto raro per la zona, costruito intorno al 1676 per la famiglia Leoni Montanari, ora sede della Banca Intesa Sanpaolo. Un capolavoro architettonico ricco di opere d'arte del Settecento veneto (tra le quali spiccano 14 dipinti di Pietro Longhi) e da poco sede permanente di una preziosa collezione di antiche icone russe.

Il Duomo di San Lorenzo

Da ricordare anche il Duomo (che sorge sui resti di una basilica paleocristiana già presente nel V secolo), e la grande chiesa francescana dedicata a San Lorenzo. L’attenzione è richiamata dalle opere palladiane: la splendida cupola, innalzata fra il 1558 e il 1574, e la porta del fianco sinistro.

Teatro Olimpico

Ultima opera progettata dal Palladio (e completata dopo la sua morte - avvenuta nel 1580 - dal figlio Silla, che poi passò la mano al maggiore fra gli allievi palladiani, lo Scamozzi), l'Olimpico può essere considerato uno del primi teatri "moderni", in quanto fu espressamente concepito per le rappresentazioni teatrali. Abbandonato per secoli, dal 1935 II teatro ha ritrovato l'antico splendore con spettacoli e concerti di altissimo livello.

Palazzo Chiericati

Progettato nel 1550 per il Conte Valerio Chiericati, il palazzo è dal 1839 sede del Museo Civico, ed è considerato una delle più imponenti costruzioni palladiane, dopo la Basilica. Una caratteristica particolare gli è conferita dall'originalità della facciata, sormontata sull'attico da una teoria di statue che rivolgono le spalle al centro della città.



La Basilica Palladiana - Bellezze da vivere

La Basilica Palladiana diventa monumento nazionale

Prossimi eventi

Cosmofood 2017

Prossimi eventi

ABILMENTE 2017

Seguici su Twitter


Aggiungici su Google+

+ GUESTPASS CENTRO SPORT PALLADIO


* A SOLI 100METRI DAL DA PORTO HOTEL
* SCONTI DEL 15% SU SERVIZI DI ESTETICA E SOLARIUM
- RICHIEDI IL GUESTPASS ALLA RECEPTION

+ PROSSIMI EVENTI IN VICENZA E DINTORNI

+ IL METEO A VICENZA NEI PROSSIMI GIORNI

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

 I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information